001Macchine Motori 54
IN SINTESI | La mobilità ecosotenibile e la trazione elettrica, ibrida o full-electric, sono i temi dominanti del nuovo numero di Macchine Motori. Esclusivo, in tale ottica, il dossier di otto pagine sullo studio pubblicato da Fev Europe che illustra come cambieranno i motori endotermici al crescere delle applicazioni su powertrian ibridi e quali accoppiamenti assicurano il miglior rapporto costi/tecnologia nell’ambito della riduzione delle emissioni. Da non perdere poi l’analisi delle strategie presenti e future di Audi che con il lancio della nuova “A8” introduce il “mild-hybrid” quale soluzione standard per i propri powertrain e si prepara al lancio dei modelli full-electric della serie “e-Tron”. In chiusura spazio infine alla storia dei tentativi di applicazioni dei motori Wankel in campo motociclistico, studi che hanno dato origine a un’importante pagina nell’evoluzione del settore. Buona lettura a tutti!

Notizia del giorno

105437275--998a656f-d0de-4bbf-8775-d1f6a280541dil primo sport utility coupè targato mercedes

Repubblica.it|Arriva lo Sport Utility Coupé della casa della Stella. Per ora è un prototipo ma già annuncia che futuro ci aspetta tra tecnologia, rispetto dell’ambiente e un abitacolo che sembra una navicella spaziale.

|INNOVAZIONE|
“CANNAE DRIVE”: tra dubbi e possibilità

PROPULSIONI| Una tecnologia di propulsione non convenzionale che sta facendo sognare la Nasa. Permetterebbe di utilizzare fasci di onde elettromagnetiche quali fonti di propulsione. Una tecnologia però ancora da comprendere e da verificare.

Anomalous Thrust Production from an RF Test Device Measured on a Low-Thrust Torsion Pendulum (report Jul 28, 2014, Nasa Technical Report Server)


|INNOVAZIONE|
Verso le batterie agli anodi di litio
ACCUMULATORI| Un nuovo tipo di batteria ad anodo di litio ad alta efficienza è stata realizzata da un team di ricercatori dell’università di Stanford.


|EChuman versus machineONOMIA|
Tecnologia e occupazione: è disaccoppiamento
OPINIONI| I progressi dell’elettronica e dell’informatica negli ultimi dieci anni hanno trasformato le attività umane più di quanto non sia avvenuto nell’ultimo secolo. Tutto punta ad accrescere la produttività, ma questa non è più un parametro di benessere sociale.